Lunedi 5 Dicembre

L’Italia ottiene il posto nazione per Rio 2016 anche nella classe Finn

foto Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

L’Italia sale ufficialmente a otto classi qualificate su dieci, grazie al risultato riportato alla recente Finn Gold Cup di Takapuna da Giorgio Poggi

La Federazione Mondiale della Vela, World Sailing, ha formalizzato oggi l’allocazione dei pass Olimpici per Nazione ai singoli Paesi sulla base dei risultati ai recenti Campionati del Mondo 2015. L’Italia sale ufficialmente a otto classi qualificate su dieci, grazie al risultato riportato alla recente Finn Gold Cup di Takapuna (NZL) da Giorgio Poggi, portacolori delle Fiamme Gialle. Come facilmente prevedibile, infatti, sono saliti a cinque i posti Nazione assegnati nella disciplina del singolo Maschile Pesanti alla rassegna Iridata in Nuova Zelanda, non avendo alcun paese dell’Oceania partecipato alla successiva selezione continentale di Melbourne all’infuori di Australia e della Nuova Zelanda stessa (già qualificate dopo i Mondiali Santander 2014). Un risultato di rilievo da parte della Squadra Azzurra diretta da Michele Marchesini, che si era vista sfuggire la qualifica al Mondiale di Santander 2014 per una manciata di punti nella stessa classe con Michele Paoletti. A poco meno di otto mesi dai Giochi Olimpici, l’Italia va dunque ad eguagliare per numero di qualifiche quanto ottenuto per le Olimpiadi di Londra 2012 e compare oggi, nella speciale classifica, alle spalle delle sole superpotenze Francia, Inghilterra, Nuova Zelanda (10 pass) e Australia (9 pass) su un totale di 51 Paesi. Mancano ancora all’appello il Doppio Maschile e il Doppio Femminile (470 M e F), che avranno un’altra possibilità alla regata di Palma di Maiorca, in programma ad aprile. Nel frattempo la Federvela ha confermato la partecipazione Olimpica in cinque delle otto classi già qualificate (RS:X F, RS:X M, 49er FX, Nacra 17 e Laser Standard).