Martedi 6 Dicembre

Juventus, parla Marotta: “Allegri mai a rischio esonero. Su Dybala e lo Scudetto dico…”

Bilancio di fine anno in casa bianconera, l’amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta parla così della posizione di Allegri e della corsa Scudetto

nedved marotta paraticiLa quiete di fine anno dopo un inizio di stagione disastroso. La vittoria contro il Carpi, la settima consecutiva in campionato, ha consentito alla Juventus di continuare la rincorsa alla vetta della classifica. Una lotta per il primato che sembrava impossibile solo qualche mese fa, ma che adesso si sta concretizzando settimana dopo settimana. “Non c’è assolutamente mai stata la possibilità di un esonero di Allegri. La scelta dell’esonero – ha spiegato l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta ai microfoni della Domenica Sportiva – si fa quando non esistono più elementi di simbiosi tra allenatore e squadra, tra allenatore e società. Non c’era alcun genere di dubbio, e quindi non ci è mai passato per la testa di mettere in discussione l’allenatore. Allegri fa dell’umorismo e dell’ironia il suo cavallo di battaglia. Come allenatore è un bravo professionista che con la sua flemma e tranquillità ha saputo riconfermare alla Juve i risultati che avevamo ottenuto in precedenza”.

Ma, secondo Marotta, per lo Scudetto la formazione favorita è un’altra: “L’Inter, perché è una squadra che riesce a dare co

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

ntinuità ai risultati pur facendo minimi sforzi. Dybala? E’ stata una scelta molto ponderata. Sapevamo di avere messo gli occhi su un talento, su una promessa che oggi secondo me è già una realtà. Ma quando si decide di puntare su qualcuno, non è una questione di un milione in più o in meno. L’importante è che abbia i requisiti per essere considerato un grande giocatore”.