Domenica 4 Dicembre

Higuain, un 2015 di gol: “Sarri mi ha ridato tranquillità. Obiettivi? Vincere con il Napoli”

LaPresse/Gerardo Cafaro

L’amarezza per una qualificazione in Champions fallita, poi la rinascita sotto la gestione Sarri: adesso Higuain non pone limiti al suo Napoli

 LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

L’Oro di Napoli. Gonzalo Higuain è l’arma in più della formazione azzurra, un cecchino infallibile che sta trascinando in alto la squadra di De Laurentiis. L’attaccante argentino ha raccontato il proprio 2015 ai microfoni di Premium Sport, questi i tratti più interessanti dell’intervista: “È stato un anno lungo, il bilancio è positivo, abbiamo fatto due semifinali. Mi dispiace per l’ultima partita quando abbiamo fallito la qualificazione in Champions. Quest’anno le cose stanno andando bene, spero in un 2016 positivo. I tifosi mi fanno sentire speciale, ho un feeling bellissimo, mi sento unico per loro e anche grazie a loro sono quello che sono”.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Per Higuain una prima parte di stagione fenomenale, una vera e propria rinascita sotto la gestione Sarri: “Mi sono trovato bene, lo ringrazio, come anche la società e i compagni che mi hanno sempre accolto bene. Sono felice di restare al Napoli. A livello personale ho trovato una tranquillità che prima non avevo. Sarri mi ha migliorato e ha contribuito a farmi trovare la tranquillità, è stato bravissimo. Obiettivi? Finché ci sarà la possibilità matematica di lottare per lo Scudetto noi lotteremo, ma ci sono anche la Coppa Italia e l’Europa League. Spero che il 2016 mi possa permettere di migliorare ancora e di fare grandi cose: auguro un grande 2016 ai tifosi del Napoli. Speriamo di vincere insieme”.