Martedi 6 Dicembre

Gianni Agnelli, un esempio da seguire, anche a tavola

Lo stile inimitabile di Gianni Agnelli, sinonimo del Made in Italy come le macchine, le belle donne e il cibo generoso. Oggi le Marchese del Gusto strizzano l’occhio al galateo e all’eleganza inconfondibile dell’Avvocato

Che cosa è l’eleganza? La parola deriva dal latino “eligere”, cioè scegliere. E’ un’arte di vivere e di pensare che può manifestarsi nel modo di vestire, ma che va oltre l’abbigliamento. Riguarda anche il portamento, i gesti, il modo di parlare. E’ un misto di educazione, gusto, personalità e curiosità. Ed è qualcosa di assolutamente misterioso nella sua composizione finale.

agnelliHonorè de Balzac, nel suo trattato sull’eleganza, sosteneva che fosse possibile diventare ricchi, ma eleganti bisognava nascerci. Giorgio Armani afferma che l’eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare. Tutte citazioni che calzano a pennello per lui, l’emblema dell’eleganza maschile da decenni: Gianni Agnelli.

Ci sono particolari di lui che si possono copiare (e decisamente ciò viene fatto!) per aspirare al suo stile: le camicie bottom down, il famoso orologio sul polsino, i pantaloni senza cintura o i mocassini Tod’s.

Ci sono altre cose che, al contrario, non si possono fingere: la parlata spontanea, sinonimo di un’intelligenza raffinata, il sentirsi a proprio agio ovunque, l’adorabile sfrontatezza con cui si affronta la società. Quella è la personalità, e non ci si può fare molto.

Christmas table setting
Christmas table setting

Partiamo dalla base. Dovreste entrare per primi al ristorante, scegliere un bel tavolo e lasciare la vista migliore alla signora. E già! Tutta la gentilezza di aprire la porta è sbagliata..ma ve la concediamo ancora un po’ dai.

2) Usare il tavolo come svuotatasche.

Sul tavolo non servono le chiavi della macchina o il telefono. Bastano i piatti, le posate e i bicchieri.

3) Bere il vino di rigore.

Quella è la birra con gli amici per la partita. Siete a cena con una signora quindi opterete per un vino che non sia supercostoso ma nella media e, una volta nel bicchiere, lo sorseggerete.

lambrusco-2009-boxed4) Non si parla con la bocca piena.

Vero che lo sapete?!?! E che si mangia anche con la bocca chiusa?

5) Non farsi notare da tutta la sala.

Per qualsiasi cosa, dal chiamare il cameriere al conto da pagare, bisogna essere discreti; basta uno sguardo o un gesto con la mano per far notare che abbiamo bisogno di qualcosa.