Venerdi 9 Dicembre

Firma e licenziamento nel giro di poche ore, Sergi Guardiola saluta il Barça per colpa di un tweet

Le frasi offensive contro la Catalogna pubblicate sul proprio profilo twitter nel 2013, costano a Sergi Guardiola il licenziamento da parte del Barcellona

Essere licenziato per un tweet? Fatto. Avrà spuntato anche questa casella sul suo curriculum vitae Sergi Guardiola, giovane promettente calciatore spagnolo licenziato, appunto, dal Barcellona poche ore dopo aver firmato il primo contratto con la società catalana. Il motivo della dura decisione, presa dai vertici del club blaugrana, è dovuto al fatto che Guardiola, due anni fa, aveva pensato bene di twittare sui social frasi offensive contro la Catalogna: “Hala Madrid, puta Cataluña…”.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Venuto a conoscenza di queste frasi, il Barcellona ha immediatamente agito, diramando un duro comunicato: “il Barcellona comunica di aver rescisso il contratto con il giocatore Sergi Guardiola, per alcuni messaggi offensivi nei confronti del “barcellonismo” e della Catalogna”. Un sogno infranto, la felicità che si trasforma in disperazione, Sergi Guardiola non ci crede ma approva la decisione: “so di aver fatto un errore, chiedo scusa a tutti. Capisco la decisione del club, avrei fatto lo stesso” commenta il ragazzo a Radio Cope. “Voglio però chiarire che non sono stato io a scrivere quei tweet: un mio amico ha preso il telefono e ha digitato quel messaggio. Sono post del 2013, uno scherzo del quale non me ne ero neanche accorto. Sono di Maiorca, non sono anti catalano – ha aggiunto Guardiola. Quando sei un professionista tifi per il club per il quale lavori. Peccato, giocare per il Barcellona era un mio sogno che ora si è infranto“.