Domenica 4 Dicembre

F1, Verstappen attacca il regolamento Fia: “squalificare i piloti non serve, meglio una multa”

LaPresse/Reuters

Max Verstappen è il driver che ha accumulato più punti di penalizzazione senza però incorrere nella squalifica

Il rischio di saltare per squalifica una gara di Formula 1 c’è, esiste eccome, ed è un’eventualità che tutti i piloti devono tenere in considerazione per evitare di rovinare un’intera stagione.

LaPresse

LaPresse

Non ha proprio un rapporto idilliaco con il sistema di penalità del circus il driver della Toro Rosso Max Verstappen, capace di accumulare otto punti di penalizzazione, fermandosi a quattro dai dodici che fanno scattare la squalifica. “Non dovrebbero impedirci di correre – ha detto Verstappen ad Autosportma sicuramente devo stare un po’ più attento. Credo che vedere un pilota che rinunci a un sorpasso per paura di toccare qualcuno sia qualcosa che i tifosi non vogliono vedere. Forse – aggiunge l’olandese – si dovrebbe agire in modo diverso, magari con una multa al posto della squalifica. Anche questa sarebbe una sanzione pesante, ma è diverso dall’esclusione. E’ davvero un male per un pilota non poter correre”.