Sabato 3 Dicembre

F1, spy story Mercedes-Ferrari: tutto risolto

LaPresse/Photo4

Mercedes “ritira” le accuse: la Ferrari non ha ricevuto alcun dato riservato di proprietà Mercedes

Di qualche settimana fa la notizia di una presunta spy story in F1. La Mercedes ha accusato l’ingegnere Ben Hoyle di aver rubato dati importanti e venduti successivamente alla Ferrari. Il team britannico però ha comunicato ieri che il team rivale non è coinvolto: “non c’è motivo di credere che le informazioni siano state trasferite alla Ferrari. Mercedes continuerà a proteggere i proprio interessi, tra cui portare avanti il procedimento giudiziario nei confronti del signor Hoyle, contro il potenziale trasferimento inappropriato di informazioni riservate nel settore motorsport. Mercedes proseguirà con le indagini fino a quando non sarà sicura del fatto che i dati riservati sono stati recuperati, questo dovrebbe accadere nel giro di 2-4 mesi“. Nessuna spy story in corso quindi. Forse tutti avrebbero preferito il contrario, per animare un po’ il mondo della F1, ma è sicuramente meglio vederlo animato in pista e non fuori.