Venerdi 9 Dicembre

F1, Nico Rosberg: “interessante essere compagno di Schumacher”

LaPresse/Photo4

Nico Rosberg onorato di essere stato compagno di squadra di Michael Schumacher

Nico Rosberg non è riuscito a battere il suo compagno di squadra Lewis Hamilton, che anche nella stagione 2015 è stato proclamato campione del mondo di F1. Il pilota tedesco però ha serie intenzioni e si prepara per tornare in pista più forte e competitivo che mai. Ultimamente si parla molto di F1 (come anche di Moto Gp) per le varie polemiche, i vari scontri e i rapporti complicati tra compagni di squadra. Recentissimo l’avvertimento lanciato da Toto Wolff, team principal Mercedes ai suoi due piloti: se non cambia il rapporto tra loro uno dei due potrebbe essere definitivamente allontanato dalla squadra. I due piloti hanno poi commentato le parole di Wolff, spiegando che non potranno mai essere amici ma che comunque il loro lavoro ha finora portato grandi soddisfazioni al team. Nico Rosberg in una recente intervista a Motorsport-Magazine.com, sembra voler “nascondere” la rivalità e la non amicizia col compagno di squadra tanto da “difenderlo” e “giustificarlo” riguardo a delle parole usate riguardo il suo secondo posto in campionato. “Non erano critiche personali verso di me. Non posso dire che mi sento sottovalutato. Il motivo per cui sono qui è vincere e di recente ci sono riuscito”. Parole al miele anche per Niki Lauda: “Niki sta facendo un ottimo lavoro nel suo dipartimento. E’ davvero una buona persona in qualità di presidente del Consiglio di Sorveglianza. In pista è ancora un concorrente e ci permette anche di fare la pace. Se le cose vanno male, dice ‘Non importa. Sediamoci e risolviamo questo problema. Sa applicare la sua mentalità competitiva”. Infine Rosberg parla di Michael Schumacher: “essere compagno di squadra di Michael è stato interessante per me. Ho capito perché è sette volte campione. E’ stato fantastico e ha fatto un buon lavoro”.