Sabato 3 Dicembre

F1, Marchionne: “Vettel è già più ferrarista di Alonso. Via dalla F1? Possibile ma improbabile”

LaPresse/Reuters

Il presidente della Ferrari attacca Fernando Alonso per poi rendere noti gli obiettivi della rossa nella prossima stagione

Soddisfazione? Si, amarezza? Poca, voglia di migliorare? Tantissima! Sergio Marchionne ha le idee chiare su quale debba essere il futuro della Ferrari, ad un buon 2015 deve seguire un 2016 spettacolare.

LaPresse

LaPresse

Programmi e obiettivi rappresentano il fulcro del pensiero del presidente della scuderia di Maranello che, tuttavia, non lesina un attacco a Fernando Alonso: “dopo cinque anni a Maranello, Fernando Alonso è andato via meno ferrarista di quanto lo fosse Sebastian Vettel quando è entrato. Mi ha colpito molto il suo discorso in italiano sabato scorso a Maranello. Vettel è ogni giorno sempre di più ferrarista. È stato un grande anno, mi dispiace non aver vinto più gran premi. Fare i conti a dicembre, dire quanto siamo bravi adesso, non ha senso. Bisogna vivere nel terrore fino alla prima gara, in Australia quando si capirà se abbiamo raggiunto o superato la Mercedes. Ferrari via dalla F1? E’ un’ipotesi possibile, ma molto improbabile.

LaPresse

LaPresse

Se non ci vogliono, noi ce ne andiamo. La F1 alla Ferrari costa. Non è che ci guadagniamo. Ci guadagniamo perché ha un impatto sul marchio. Ma neanche la Mercedes lo fa. Chi ci guadagna davvero è Ecclestone. Abbiamo due responsabilità diverse. Il fatto di cambiare le regole e di imporre degli obblighi è fuori posto. Guardando al futuro, poi, Marchionne confida: “il marchio Alfa Romeo è incredibile come resti nel cuore della gente. Proprio per questo stiamo pensando a un suo ritorno, come nostro competitore, alle corse, alla Formula 1″.