Martedi 6 Dicembre

F1: ha pianificato un attentato al circuito di Yas Marina, arrestato un uomo ad Abu Dhabi

LaPresse/PA

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di aver pianificato un attentato dinamitardo al circuito di Yas Marina, negli Emirati Arabi, da compiere nel novembre del 2014

Una notizia shock che ha fatto il giro del mondo in pochi minuti, la Formula 1 ha rischiato di subire un attacco terroristico. A rivelarlo è l’agenzia Reuters che con una nota ha sottolineato come nella giornata di ieri sia stato arrestato un uomo che avrebbe rivelato di aver pianificato un attentato dinamitardo al circuito di Yas Marina, negli Emirati Arabi Uniti. L’uomo sarebbe il marito di Ala’a al Hashemi, 31 anni, giustiziata qualche mese fa per l’uccisione di una maestra americana all’interno di un centro commerciale. L’attacco sarebbe dovuto avvenire nel 2014, esattamente nel venerdi di prove libere della gara di quell’anno, tenutasi il 21 novembre 2014. Mai prima d’ora la Formula 1 era stata coinvolta così direttamente in questo genere di situazioni, ma era solo questione di tempo vista la delicata situazione che riguarda l’intero pianeta. La sicurezza è sacra, lo sport ha bisogno di sentirsi al sicuro.