Domenica 4 Dicembre

F1, Chris Horner attacca Mercedes e Ferrari: “hanno paura della Red Bull”

LaPresse/REUTERS

Il team principal della scuderia di Milton Keynes spiega il motivo per cui Ferrari e Mercedes non abbiano voluto fornire le proprie power unit alla Red Bull

La Renault fornirà i motori con marchio Tag Heuer alla Red Bull, l’accordo è stato raggiunto qualche giorno fa tra la casa francese e la scuderia di Milton Keynes,  ma lo sfogo di Chris è arrivato solo oggi.

horner Un attacco diretto a Ferrari e Mercedes, accusate di temere la risalita della Red Bull e quindi di volerla mandare in rovina. “E’ facile capire perché Mercedes e Ferrari non erano interessate a dare il loro motore a un rivale competitivo. Questo però è il motivo per cui le regole hanno bisogno di essere riviste perché non è giusto che alcuni produttori di motori facciano muro e siano felici di vedere la Red Bull che va in rovina”. Horner spiega perché, secondo lui, Mercedes e Ferrari abbiano fatto muro: “le nostre performance nel settore centrale a Spa hanno spaventato un po’ di persone, nel periodo in cui stavamo conducendo i colloqui con la Mercedes – continua – e la prova a Singapore pare abbia intimorito la Ferrari.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

In un certo senso siamo vittima nel nostro successo, ma in questi casi bisogna continuare a lottare, perché le soluzioni arriveranno”.