Martedi 6 Dicembre

Evra spiega la rinascita Juve: “dopo Sassuolo la svolta, da allora tutti nella stessa direzione”

LaPresse/Daniele Badolato

Patrice Evra, terzino sinistro della Juventus, ritorna sull’avvio difficile della formazione bianconera: “dopo Sassuolo la svolta, adesso il quinto titolo consecutivo”

Lapresse/Fabio Ferrari

Lapresse/Fabio Ferrari

E’ stato uno dei punti fermi della risalita della Juventus, un profilo di esperienza e personalità a cui Allegri ha affidato la fascia sinistra bianconera a discapito di Alex Sandro, grande investimento del mercato estivo. Ma Patrice Evra ha ripagato appieno la fiducia riposta in lui dall’allenatore: “Dopo il Sassuolo abbiamo parlato tutti insieme, dicendo che era l’ora di smettere di trovare delle scuse. Abbiamo capito l’importanza di giocare per questa maglia, c’era qualcosa che non andava psicologicamente: ritrovarci per dire quello che non va, facendo dei sacrifici, ha fatto sì che lavorassimo tutti nella stessa direzione. Non c’è stato più un problema tra anziani e nuovi acquisti, ma siamo andati nella stessa direzione”, ha spiegato il difensore francese ai microfoni di Sky Sport 24.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Evra ha poi parlato degli obiettivi stagioni della società bianconera: “L’obiettivo per la Juventus è vincere il campionato e tanti titoli, quando lo dissi in un intervista di qualche tempo fa magari la gente si mise a ridere, ma io credo che possiamo fare qualcosa di grande. Champions League? Non credo il Bayern salti di gioia per sfidare noi. Il 2016? Chiedo ancora più sacrifici da parte di tutti: l’obiettivo sarà raggiunto solo quando saremo campioni d’Italia per la quinta stagione consecutiva”.