Giovedi 8 Dicembre

Europei in vasca corta: Federica Pellegrini sfida Katinka Hosszu nei 200sl

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

La nuotatrice di Spinea si è qualificata per la finale con il terzo tempo, dietro all’ungherese Hosszu e all’olandese Heemskerk

Giornata importante per Federica Pellegrini agli Europei di vasca corta che si stanno disputando a Netanya. Oggi pomeriggio l’azzurra si giocherà una medaglia nella finale dei 200 sl, la disciplina a lei più congeniale.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nelle batterie di questa mattina, la Pellegrini ha chiuso con il terzo tempo, dietro alla rivale più temibile Katinka Hosszu, e all’olandese Femke Heemskerk, allenata dall’ex coach di Fede, Philippe Lucas. “Rispetto ad un anno fa è tutta un’altra storia, è stato un buon riscontro, una gara abbastanza in controllo sulla Hosszu: sarà una bella finale secondo me, la russa Popova la vedo in forma, ha fatto bene anche nei 100 e si sarà risparmiata. Io provo a giocarmi la medaglia anche stavolta, la velocità nei 100 mi dà più sicurezza, rispetto ai miei standard mi sento più veloce. Ed è un’altra nuotata rispetto ad un anno fa la mia. Siamo tutte e 4 abbastanza in linea, non sappiamo se l’ungherese se ne andrà subito dalla prima vasca perché lei tira sempre e ai Mondiali ha fatto 1’51”1, ha comunque più margini rispetto a me. Vedremo stasera”. Insieme a Federica Pellegrini, si è qualificata per la finale anche Chiara Masini Luccetti, autrice del settimo tempo assoluto nelle batterie.