Domenica 4 Dicembre

Dal campo alla… scrivania: Toni, l’Hellas e un contratto da dirigente

LaPresse/Spada

L’infortunio alle spalle, il ritorno in campo alla ricerca dei gol salvezza e poi, per Toni, un futuro già scritto da… dirigente dell’Hellas Verona

LaPresse/Giuseppe Melone

LaPresse/Giuseppe Melone

“Penso che forse a fine stagione sia arrivato il momento di smettere, ma prima voglio festeggiare con la salvezza dell’Hellas Verona”. Idee chiare, quelle di Luca Toni. Il trentottenne attaccante gialloblù, rientrato in campo da poco dopo l’infortunio che lo ha bloccato in questa prima parte di stagione sembra aver già in mente il suo percorso: gol, salvezza e… scrivania. Proprio così. Perché, stando a quanto riportato dall’edizione di TuttoSport in edicola quest’oggi, Luca Toni avrebbe già firmato un contratto biennale come dirigente dell’Hellas Verona: un accordo da 500.000 euro a stagione. Secondo il quotidiano torinese, resterebbe ancora da definire con precisione il ruolo che Toni andrebbe a ricoprire all’interno della società. Ma il percorso è già tracciato, dal campo alla scrivania, d’altronde il passo è breve.