Domenica 4 Dicembre

Crisi Roma, Pallotta chiede scusa ma i tifosi attaccano: “sparite dalla nostra vista”

LaPresse/Alfredo Falcone

Il presidente giallorosso è intervenuto per chiedere scusa ai tifosi dopo la figuraccia con lo Spezia, ma la curva ribatte: “siete tutti colpevoli”

Un periodo nerissimo, reso ancora più difficile dalla contestazione dei tifosi, imbufaliti dopo l’ennesima figuraccia della loro squadra. La Roma questa volta non ha attenuanti, la sconfitta contro lo Spezia in Coppa Italia ha spinto lo stesso presidente Pallotta a intervenire per chiedere scusa alla tifoseria attraverso l’account Twitter ufficiale del club giallorosso.

roma spezia 03A nome mio e della società chiedo scusa ai tifosi per la partita di oggi. Le mie congratulazioni allo Spezia“, queste le parole di Pallotta che, tuttavia, non hanno rasserenato l’ambiente intorno alla Roma, visto che i tifosi, in serata, hanno diffuso un durissimo comunicato. “Nessun provvedimento dopo l’ennesima figura di m… – l’incipit della nota diramata in serata -. Pallotta ha intascato i 20 milioni di euro della Champions ed è di nuovo sparito. Il nostro ds Sabatini è concentrato sulla partita di domani in cui scende in campo con la sua squadra del cuore. I giocatori come al solito prenderanno il loro ricco stipendio come l’allenatore. Domenica 20 dicembre, in occasione di Roma-Genoa la Curva Sud invita tutti i settori dello stadio, dalla curva alla tribuna, a rimanere a casa. Indifferenza totale”. “C’è modo e modo di perdere sul campo, voi avete perso senza dignità, senza lottare, senza sudare, senza amore. Sparite dalla nostra vista. Siete tutti colpevoli“.