Mercoledi 7 Dicembre

Cosa mangiare in inverno se si va in bicicletta

LaPresse/MAXPPP

Alcuni suggerimenti basici per chi non molla la bici nemmeno nella fredda stagione

Per chi decide di andare in bicicletta anche durante le feste di fine anno, ecco qualche veloce consiglio per quanto riguarda l’alimentazione. In questa stagione, solitamente più fredda del resto dell’anno, sono in molti quelli che decidono di lasciare la bici in garage e riposarsi meritatamente. Ma per quelli che proprio non ne vogliono sapere di smettere di pedalare, ecco qui di seguito alcuni suggerimenti alimentari. Spesso, infatti, una certa disinformazione in campo alimentare porta a sovralimentarsi in questa parte finale dell’anno.

carboidratiAnche perché è indubbio, anche se non si sa ancora bene il perché, che durante il periodo freddo i risultati sportivi vengono influenzati negativamente. Certo che una dieta ricca di carboidrati dà maggiori vantaggi rispetto a una dieta carica di proteine e grassi. Altra sicurezza è che gli alimenti, nella stagione invernale, devono essere “fortificanti”. Ecco quindi vitamine, ancora carboidrati, e qualche grasso, anche animale, senza esagerare.

burroUn po’ di burro crudo durante la colazione del mattino è ok. Una noce di burro sulla pasta è ok. Non dimenticarsi delle vitamine è essenziale. Che siano castagne o arance, che esse siano sempre nella dieta giornaliera del ciclista: la loro vitamina C è di fondamentale importanza nel prevenire le classiche malattie da raffreddamento.

mele e pereRestando in tema di frutta, anche mele e pere sono ottime in inverno. Forniscono minerali e vitamine all’organismo. In inverno diminuiscono i vegetali freschi a disposizione. Ricorriamo quindi a cereali, legumi e tuberi per mantenere “forte” e “resistente” il nostro fisico allenato. Leggenda vuole che l’alcool venga usato per riscaldare il corpo durante le uscite in bici invernali. Mai leggenda fu più sbagliata. È vero che ingerendo dell’alcool il nostro corpo si riscalda. Ma è un’illusione passeggera. Aumentando l’afflusso del sangue corporeo diminuisce di rimando la temperatura interna.

insaccati e carni Una cosa da evitare, non facile visto il particolare periodo, è quella di mangiare insaccati e carni molto grasse. Rimangono spesso sullo stomaco, trasformandosi abitualmente in “mappazza”. Se proprio si vogliono garantire al proprio corpo un’ottima temperatura e una discreta resistenza nel periodo invernale, meglio indirizzarsi verso spinaci, carciofi, cereali integrali. In sintesi, fanno bene ai ciclisti che non mollano la presa, voci come le seguenti: spremuta d’arance, pane burro e marmellata, caffè, pasta o riso, crostata, brodo vegetale, verdure miste, pesce. Un bicchiere di vino a pasto non fa male. Fa male invece la frutta a fine pasto. Quindi evitatela. Mangiatela fuori pasto, nel pomeriggio.