Domenica 4 Dicembre

Ciclismo: Fabio Aru, il 2016 e i consigli di Nibali

LaPresse/Piero Cruciatti

Fabio Aru premiato ai Gazzetta Sports Awards non si monta la testa e lavora sodo per un 2016 perfetto

Fabio Aru ha ricevuto ieri sera ai Gazzetta Sports Awards il premio di performance dell’anno grazie alla sua vittoria alla Vuelta di Spagna e al suo secondo posto al Giro d’Italia. Il ciclista sardo si appresta adesso ad affrontare un 2016 tanto entusiasmante quanto il 2015: “mi aspetto un Tour de France molto duro, è una gara che non conosco e che affronterò con i piedi per terra. E’ il mio obiettivo stagionale principale. Ho già iniziato da qualche settimana la preparazione“. Il sardo nonostante la bellissima stagione rimane con la testa sulle spalle: “Nibali mi ha dato alcuni consigli su come gestire la corsa e mi ha spiegato certi percorsi, io ho gia’ iniziato la preparazione. Sono giovane, ma non mi sento arrivato. Voglio fare il meglio in ogni gara che corro“. Infine Aru ammette di sognare le Olimpiadi di Rio 2016: “con il ct Cassani andremo il 10 gennaio a visualizzare il percorso per farci un’idea piu’ precisa“.