Lunedi 5 Dicembre

Caso doping, Jury Chechi chiede tolleranza zero

La Presse

Jury Chechi chiede sanzioni severe e tolleranza zero nei confronti di chi non rispetta le regole

Il mondo dell’atletica è in confusione a causa dello scandalo doping che ha colpito l’atletica russa. Tanti gli sportivi che sono intervenuti a tal proposito, alcuni dimostrando un po’ più di flessibilità, altri invece chiedendo sanzioni più severe perchè la questione è molto seria e delicata e non va presa sotto gamba. Tra questi ultimi c’è l’italiano Jury Chechi: “quando c’è la certezza della frode bisogna punire con grande determinazione i responsabili, altrimenti se non c’è un segnale così forte ci sarà sempre qualcuno che ci proverà. Io sono dell’idea che non bisogna concedere una seconda possibilità a chi bara“, ha dichiarato il “signore degli anelli”. “E’ una storia molto triste, ho sempre considerato il doping la peggior iattura dello sport e quanto accaduto in Russia è la conferma che si tratta di un problema davvero grave -aggiunge il campione olimpico di Atlanta 1996 agli anelli-. E per risolverlo non credo che ci sia un’altra strada che la tolleranza zero e quindi allontanare dallo sport che si dopa sin dalla prima positività. Forse il mio discorso può sembrare giustizialista ma vista la situazione in cui siamo non credo ci siano altre vie