Martedi 6 Dicembre

Caos Fifa, Blatter attacca: “da ora in poi combatterò solo per il mio onore”

LaPresse/Reuetes

Sepp Blatter, squalificato insieme a Platini per otto anni a causa dello scandalo corruzione, sottolinea come si batterà, da ora in poi, solo per difendere sè stesso

Joseph Blatter non si arrende, c’è un onore da salvare. Il presidente uscente della Fifa ha deciso di scendere in campo per combattere contro la squalifica inflittagli dal Comitato Etico, una sanzione che non è andata giù al colonnello svizzero.

icon/lapresse

icon/lapresse

“Io non combatto più per la Fifa, mi hanno abbandonato” ha commentato Blatter alla rivista tedesca Bunte. “Ora lotterò solo per me stesso e per il mio onore. Dopo le vacanze di Natale riprenderò a combattere. Mi sento rinvigorito dalle false affermazioni fatte contro di me“. Dopo 17 anni in prima linea, Blatter si è visto travolgere da questo ciclone di corruzione che ha costretto lui e Platini ad abbandonare definitivamente il progetto di rimanere nell’ambito del massimo organo calcistico internazionale. La battaglia però non è ancora finita, Sepp non ha nessuna voglia di arrendersi.