Giovedi 8 Dicembre

Arresto cardiaco per Pavel Srnicek, in coma l’ex portiere di Brescia e Cosenza

Pavel Srnicek è stato colpito da un arresto cardiaco mentre faceva jogging a Ostrava, sua città natale. Anche il Brescia vicino all’ex portiere: “non mollare Pavel”

Un passato in Italia tra Brescia e Cosenza, ma una carriera vissuta principalmente in Inghilterra, spesa a difendere i pali di Newcastle, Sheffield, Portsmouth e West Ham.

Lapresse/PA

Lapresse/PA

Pavel Srnicek adesso sta giocando la partita più importante, quella tra la vita e la morte, dopo un arresto cardiaco che lo ha colpito mentre faceva jogging nella sua Ostrava. Il 47enne portiere ceco è in coma e le sue condizioni sono preoccupanti: “la situazione è critica – spiega il suo agente Wraith alla Bbc Pavel è in ospedale e rimane incosciente. Lotta per non morire“. Cresciuto nel Banik, squadra della sua città, nel ’91 si trasferisce al Newcastle dove rimane fino al ’98, quando passa allo Sheffield. Nel 2000 arriva in Italia, il Brescia lo ingaggia dopo la promozione in A. Una stagione da protagonista poi la panchina, che lo costringe a passare al Cosenza dove rimedia una retrocessione dalla B alla C1. Torna in Inghilterra e, dopo un lungo girovagare, conclude la sua carriera nel 2007 con i colori della sua vita, il bianco e il nero del Newcastle. Oggi è il momento di lottare, anche il Brescia gli fa sentire la propria vicinanza con un messaggio sul proprio sito ufficiale: “vicini a te nella partita più importante. Non mollare Pavel“.