Martedi 6 Dicembre

Alessandria, Gregucci esalta i suoi ragazzi: “hanno cancellato le due categorie di differenza”

L’allenatore dei grigi ha sottolineato la grandissima prestazione dei suoi ragazzi, fissando anche gli obiettivi per il futuro

Una gioia attesa da ben 56 anni, questo il tempo che è passato dall’ultima volta in cui l’Alessandria si è qualificata per gli ottavi di Coppa Italia. L’impresa si è compiuta ieri, quando i ragazzi di Gregucci hanno steso il Palermo a domicilio con una spettacolare prestazione.

alessandria L’allenatore dei ‘grigi’, tuttavia, non si mostra tanto incredulo di quanto successo, infatti ai microfoni di Sky Sport 24 commenta: “prima della gara avevo dichiarato che avevamo il 50% di possibilità di passare il turno e lo pensavo veramente. Le partite iniziano 0-0, certo c’erano due categorie di differenza, ma bisogna dimostrarlo sul campo. E’ stata una serata bella importante una buona partita abbiamo letto bene le situazioni, in campo i ragazzi sono stati straordinari, ci sono da sottolineare anche i meriti dell’allenatore che mi ha preceduto, Peppe Scienza e il suo staff, perchè se sono andato alla Favorita a fare una buona partita è anche merito loro”.

LaPresse/Davide Anastasi

LaPresse/Davide Anastasi

Poi Gregucci torna ad analizzare il match del Barbera: “abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, abbiamo letto bene la partita, poi il doppio vantaggio e l’espulsione di Vazquez hanno aumentato la nostra autostima. Battere una squadra di categoria superiore in FA Cup succede spesso, è la magia del calcio. Io sono convinto che il Palermo riuscirà a tirarsi fuori da questa situazione, il calcio lì lo sanno fare, non dimentichiamo che nel 2006 hanno dato all’Italia gente come Zaccardo, Barzagli e Toni“. Infine Gregucci fissa gli obiettivi futuri dell’Alessandria: “Manchiamo da 40 anni in serie B, proviamo a tornarci quest’anno, vogliamo fare un campionato importante poi vedremo se riusciremo a far felici i tifosi e l’intera città“.