Lunedi 5 Dicembre

A tutto Mancini: “Higuain come Messi. Sacchi? Facile con Van Basten. Anche l’Inter per lo Scudetto”

LaPresse/Gerardo Cafaro

La risposta alla critiche arrivate da Sacchi, lo sprint Inter per la corsa Scudetto e l’elogio a Higuain: “in Italia è come Messi”. Roberto Mancini si racconta in una lunga intervista al Corriere dello Sport

Una sconfitta che per come è maturata può valere molto, forse anche addirittura più dei tre punti. E’ parere di molti, infatti, che la prova dell’Inter al San Paolo contro il Napoli abbia, nonostante il ko, dato ulteriore consapevolezza alla formazione nerazzurra. “il Napoli è stato bravo e Higuain ha fatto la differenza con un gol straordinario dopo un minuto. Credo che la nostra sia stata una delle migliori prestazioni di questo campionato e le cose positive sono state parecchie – ha commentato Mancini in una lunga e molto interessante intervista rilasciata al Corriere dello SportHiguain in Italia è come Messi nel mondo. In Serie A c’è lui e tutti gli altri vengono dopo dietro: fa 1-2 gol a partita e può essere decisivo a ogni palla che tocca”.

Una corsa Scudetto mai combattuta come in questa stagione, che secondo Mancini vedrà anche l’Inter tra le protagoniste: “i miei giocatori stanno facendo un grande lavoro e non si fermeranno, non abbiamo le coppe e poi sognare è la cosa più bella che si può fare. Napoli, Roma, Fiorentina e Juventus sono più attrezzate di noi perché giocano insieme da tanto tempo. Se saremo bravi a restare in alto fino in fondo, vedremo quello che succederà”.

Mancini risponde poi alle critiche dei giorni scorsi arrivate da Sacchi: “Non mi interessa fare polemica. Non c’è un depositario della verità nel calcio: non lo è Sacchi e non lo sono neppure io… Ognuno dà la sua opinione e tutte sono da rispettare. Come tecnico sono uno che guarda la realtà: se avessi Gullit, Van Basten, Maldini, Baresi, Donadoni e tutti gli altri campioni di quel grande Milan giocherei un certo calcio, non avendoli mi adatto”. Un rammarico di mercato? Dybala è bravo ed ha un grande futuro, è stato il nostro primo obiettivo in estate”.