Venerdi 9 Dicembre

Zoff, paura e… sorrisi: “adesso va meglio, ho parato anche questa”

LaPresse/Marco Alpozzi

Dopo aver ricevuto migliaia di testimonianze d’affetto, Dino Zoff torna a parlare del problema che lo ha colpito e rivela: “ho avuto paura, ma ho parato anche questa”

Il sorriso dopo la grande paura. Che ancora non è del tutto passata, ma “diciamo che sto bene. Anzi, meglio di un mese e mezzo fa”. Dino Zoff, mito del calcio italiano, torna a palare dopo i problemi (neurovegetativi?) che lo hanno costretto al ricovero in Ospedale: “Un mese e mezzo fa non riuscivo a muovermi – ha confessato lo stesso Dino Zoff in un’intervista esclusiva concessa a ‘Repubblica’ – mi sono spaventato molto. Ma per ora, rispondendo anche ad un tweet, direi che ho parato anche questa. L’obbiettivo che mi sono dato è tornare al circolo Aniene al più presto. Ho un sacco di amici lì e i pochi che sapevano quello che mi era successo sono stati molto genti”. Tanto affetto arrivato dal mondo del web: “Evero è un buon segno, dai”. Non ha perso il buon umore Zoff: “Mi sento ringiovanito di quarant’anni. Guardi: sembro tornato ai tempi in cui mi allenavo tutti i giorni. L’unica differenza è che rispetto ad allora è che invece di Trapattoni mi allena Maria Luisa, la fisioterapista”. Infine, un’ultima battuta: “In  alcuni momenti ho avuto paura, ma per i portieri cadere è naturale, come è naturale rialzarsi subito dopo e aspettare un altro tiro”. Forza Dino!