Sabato 10 Dicembre

Stefano Okaka culla il sogno Europei: “sarebbe fantastico vivere quell’esperienza”

LaPresse/Reuters

L’attaccante dell’Anderlecht esprime tutta la sua felicità per aver riconquistato la maglia azzurra, adesso l’obiettivo è mantenerla fino a giugno

L’esperienza all’Anderlecht lo ha fatto rinascere, sette gol in campionato e uno in Europa League, così Stefano Okaka si è riconquistato la maglia dell’Italia e adesso sogna un posto agli Europei.

 LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

E’ sempre una sensazione bellissima tornare a vestire la maglia dell’Italia. Questa è la penultima convocazione prima degli Europei, voglio mettere in difficoltà il nostro CT. Punto all’Europeo, sognare non costa nulla ed i sogni sono la benzina del nostro lavoro. So benissimo che devo continuare a fare bene e a guadagnarmi tutto sul campo. Se temevo di perdere la Nazionale una volta andato all’estero? No, non ho mai voluto pensare che giocare lontano dall’Italia potesse precludermi la maglia azzurra. Abbiamo un allenatore molto attento anche ai giocatori che non giocano nel campionato italiano. Non sono mai stato preoccupato di questo. Siamo più forti rispetto ad un anno fa. Ho trovato un gruppo più coeso e maturo. Spero di poterne farne parte ancora”. Okaka poi parla dell’esperienza in Belgio, un’avventura che lo entusiasma: “all’Anderlecht sto vivendo una bellissima esperienza. Mi trovo molto bene, c’è una cultura calcistica molto alta. Puntano molto sui giovani, alcuni a vent’anni hanno già vinto più di un campionato nazionale. E’ vero, la pressione è minore rispetto all’Italia e questo può aiutare a far crescere meglio i giovani”. Sul calcio italiano e sul momento delicato che sta attraversando la sua ex squadra prosegue: “il livello del campionato italiano si è alzato di molto. E’ molto più competitivo rispetto al recente passato. Preferisco non commentare l’esonero di Zenga, le vicende blucerchiate non mi riguardano più, ormai gioco in un’altra squadra“.