Mercoledi 7 Dicembre

Sarri si gode la qualificazione e snobba l’Inter: “i nerazzurri? Adesso voglio solo andare a cena!”

LaPresse/Spada

L’allenatore del Napoli mette in tasca la quinta vittoria in cinque partite in EL, ma ancora non è tempo di pensare all’Inter

Cinque partite e cinque vittorie in Europa League, il Napoli vola grazie alla sapiente guida di Maurizio Sarri che ha fatto dimenticare in fretta ai tifosi napoletani il nome di Rafa Benitez.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

La gara con il Bruges è appena finita, le domande sull’Inter già incalzano ma l’allenatore toscano va di fretta per la troppa fame: “l’Inter? Voglio solo andare a cena“. Lunedì lo scontro diretto con i nerazzurri, ma non chiamatela sfida scudetto: “mi viene da ridere quando sento parlare di sfida-scudetto. Mancano ancora 25 gare e dunque faccio fatica a giudicare il prossimo impegno poco più che una partita importante. Altre volte ho visto in passato dire che il campionato era chiuso una domenica e riaperto quella successiva. Quel che so per certo è che noi faremo tutto il possibile per dare una soddisfazione ai nostri tifosi. E per il momento questa è l’unica cosa che conta“. Poi Maurizio Sarri torna ad analizzare la partita con il Bruges: “la partita di stasera era difficile per noi soprattutto a livello mentale. Invece i ragazzi sono stati bravi, hanno fatto il loro dovere con concentrazione“.

pep guardiola E a chi gli chiede se, visto l’utilizzo di più terzini, si sia ispirato al Bayern, Sarri replica: “non guardo molto le squadre straniere e se lo faccio, lo faccio solo per divertimento. Chiaro che un Bayern-Barcellona me lo guardo con piacere, ma sinceramente credo che ognuno debba scendere il proprio modo di giocare in base alle caratteristiche dei giocatori che si hanno a disposizione. Stasera la penuria di attaccanti mi ha costretto, per dare un po’ di riposo ad Hamsik e Callejon, a schierare tutti gli esterni difensivi di cui disponevo“.