Domenica 4 Dicembre

Roma, marcia indietro Szczesny: “sono dell’Arsenal, le mie parole vanno capite”

LaPresse/Alfredo Falcone

Wojciech Szczesny, portiere polacco della Roma, torna sulle parole pronunciate nei giorni scorsi e ammette: “resto un giocatore dell’Arsenal, se dovessero richiamarmi non potrei dire no”

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Tornare all’Arsenal sarebbe un sogno”. Riecheggiano ancora forti le parole pronunciate nei giorni scorsi da Wojciech Szczesny, portiere polacco della Roma. E fanno discutere, anche nel corso della conferenza stampa alla vigilia dell’impegno di Champions League contro il Bayer Leverkusen:La mia esternazione deve essere capita, resto un giocatore dell’Arsenal e se dovessero richiamarmi non potrei rifiutarmi. Io, però, fin quando resterò qui darò il mio massimo per la Roma”, ha spiegato Szczesny in conferenza stampa. Il portiere della Roma ha poi risposto così ha chi gli ha fatto notare che nello spogliatoio della Lazio è appesa una sua foto in cui esulta ad un gol subito dai biancocelesti: “Non è un problema che mi riguarda,io penso solo alla gara di domani: sto meglio fisicamente e sono motivato”.