Giovedi 8 Dicembre

“Profeta Rosso”, l’espulsione di Hernanes che costa caro alla Juventus

LaPresse/Daniele Badolato

Un gioco che non ingrana e un’espulsione che si poteva evitare, ecco come Hernanes ha giocato ieri la sua partita in Champions League

Sapevamo non fosse un fenomeno, ma la sua cessione ha generato una minusvalenza all’Inter”. Parole di Beppe Marotta, uscite dalla sua bocca nemmeno tanto tempo fa. Ecco, alla luce della partita di ieri, la minusvalenza “Il Profeta” sembra averla portata con sé alla Juve. E in casa bianconera in questo momento si avrebbe bisogno di tutto tranne che di minusvalenze. Lento, macchinoso, farraginoso. Altro che profeta. Il brasiliano anche ieri ne ha combinata una delle sue. Proprio quando la Juve sta pensando al sorpasso, all’8’ del secondo tempo, ecco che Hernanes rianima il Borussia. Facendosi espellere. Il brasiliano, in ritardo, sa di non poter arrivare in tempo su quella palla vagante che scorre dalle parti dell’area del Borussia. Invece di farsene una ragione, Il Profeta si allunga e alza i piedi uniti su Dominguez, l’avversario di turno. Espulso Hernanes. Giustamente. Juve in 10. Bravo. Bene. Per il bis diremmo che sarebbe meglio aspettare, vero Profeta?