Domenica 4 Dicembre

Premio Facchetti a Roberto Donadoni: alle 11 la cerimonia

LaPresse - Massimo Paolone

Roberto Donadoni vince l’importante riconoscimento: per lui una vera investitura

Un premio che porta il nome di un simbolo del nostro calcio, quando eleganza e classe si identificavano nella sola persona di Giacinto Facchetti: oggi, il premio che porta il nome dell’indimenticabile bandiera nerazzurra, sarà consegnato a Roberto Donadoni, allenatore appena rientrato in serie A sulla panchina del Bologna e che l’anno scorso si è fatto apprezzare per le sue incredibili qualità umane, quando restò ancorato alla panchina di un Parma in totale fallimento.

Gianfelice-FacchettiLa cerimonia di consegna del premio si terrà stamattina alle 11 nella sala Buzzati, in via Balzan, a Milano. Parteciperanno tra gli altri il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e quello della Figc, Carlo Tavecchio, alte cariche per un prestigioso premio che meriterebbe ancora più attenzione mediatica.

Arrivano anche le parole di Gianfelice Facchetti, figlio del grande Giacinto, che approva la scelta di Donadoni, riscontrando somiglianze col padre, dicendosi sicuro che “mio padre avrebbe di certo voluto vederlo in nerazzurro”.

Un applauso a Donadoni, grande mister e grande uomo.