Sabato 10 Dicembre

Napoli, Sarri ironizza: “Ho impiegato pochi elementi? 18 persone possono fare un colpo di Stato”

LaPresse/Gerardo Cafaro

L’allenatore del Napoli Maurizio Sarri presenta la sfida di Europa League con il Midtjylland e svela: “non stravolgerò la squadra, primo posto nel girone importantissimo”

Tre punti per continuare a sognare, Italia o Europa poco cambia. L’obiettivo del Napoli è sempre lo stesso, continuare a stupire. “Domani scenderemo in campo per chiudere la qualificazione e conquistare il primo posto, posizione che ci consentirebbe un vantaggio nel sorteggio”, parla così l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri alla vigilia della sfida di Europa League contro i danesi del Midtjylland. “A Genova la squadra ha fatto bene su un campo difficile, domani metterò in campo la miglior formazione tenendo conto della stanchezza, senza stravolgimenti”, prosegue Sarri. Che poi risponde in maniera ironica a chi gli fa notare che, avendo utilizzato solo 18 giocatori, il Napoli è la squadra che ha sfruttato meno la propria rosa: “Penso che con 18 persone si possa fare un colpo di Stato. Le squadre che hanno utilizzato meno giocatori di solito sono quelle che fanno meglio. All’inizio era importante trovare un’identità e dare continuità ad alcuni giocatori, soprattutto per la linea difensiva. Nelle ultime partite stanno già trovando spazio anche altri elementi”.