Domenica 4 Dicembre

Napoli, il realismo di Sarri: “Turnover? Se lo fai e vinci bravo, se perdi sei un c******e”

LaPresse/Massimo Paolone LaPresse/Massimo Paolone

Nonostante il netto successo in Europa League, l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri non si lascia trascinare da facili entusiasmi: “se fai turnover e persi sei un c******e”

Una vittoria senza nemmeno troppa fatica, il Napoli prosegue nel suo momento magico. Serie A o Europa League poco importa, la formazione azzurra continua a dare spettacolo nonostante in campo non siano scesi tutti i titolarissimi nel 5-0 contro il Midtjylland: “Si vedono i frutti del lavoro, ma grande merito è dei giocatori – ha dichiarato l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri nella conferenza post gara – perché non è semplice arrivare in una grande, dalla provincia, ed essere seguito. Ringrazio il presidente che mi ha difeso quando i risultati non arrivavano. Ringrazio i giocatori che stanno giocando meno e che stasera hanno risposto bene”.

Una vittoria netta, nel segno del turnover: “Il percorso è stato appropriato, all’inizio avevo bisogno di dare un’identità. Poi il turnover è così: se lo fai e vinci va bene, se lo fai e perdi sei un c******e. El Kaddouri si sta ritagliando il suo spazio importante anche in campionato, sono molto contento per il gol di Maggio: è un giocatore della grande esperienza. Gabbiadini? Tutte le grandi squadre devono avere due punti centrali”.