Domenica 4 Dicembre

MotoGp, piloti riuniti davanti al bureau: “fate vincere lo sport e il fair play”

LaPresse/Reuters

Tutti i piloti si sono oggi riuniti davanti al bureau permanente della MotoGp composto da Vito D’Ippolito (presidente Fim) e Carmelo Ezpeleta (Ceo Dorna)

Era tanto atteso, ed eccolo arrivare nel primo pomeriggio di giovedì. L’incontro tra i piloti e il bureau permanente della MotoGp ha dato temi importanti su cui discutere, in primis quello secondo cui lo sport deve prevalere su tutto: “le polemiche degli ultimi giorni hanno superato i limiti di una sana passione, ora prevalga lo sport“.
ezpeletaDurante la riunione, il bureau ha anche avvertito i piloti che “qualsiasi violazione delle nostre regole sportive saranno punite molto severamente. In primo luogo, lo sport deve prevalere. Questa domenica si corre l’ultima gara dell’anno ed è lo sport che deve vincere“. Vito Ippolito (presidente Fim) e Carmelo Ezpeleta, Ceo Dorna Sports) si sono inoltre complimentati con i piloti per la stagione trascorsa: “siamo orgogliosi delle magnifiche gare che ci avete regalato quest’anno e che continuano a promuovere l’interesse per il nostro campionato in tutto il mondo. Vogliamo anche ringraziarvi per questo. Purtroppo -aggiunge- nel corso degli ultimi giorni ci sono state alcune polemiche che hanno oltrepassato i limiti di una sana passione e, in alcune occasioni, della logica stessa. Avete milioni di tifosi in tutto il mondo, che guardano e ammirano i vostri successi in pista ma soprattutto ascoltano anche attentamente ciò che dite. Le vostre azioni possono avere conseguenze non in linea con i nobili valori del nostro sport“.
vitoippolito Il bureau poi sottolinea “per il prossimo anno saranno apportate alcune modifiche per evitare che ciò accada di nuovo“. Poi manda un messaggio ai piloti: “vogliamo anche ricordarvi i valori del nostro sport: esemplarità, fair play, sportività e cortesia. I nostri funzionari saranno vigili nell’osservare il comportamento di ciascuno di voi e saranno molto severi di fronte a qualsiasi violazione delle nostre regole sportive”. “La prossima gara -evidenzia il bureau- sarà trasmessa in diretta e seguita da un grande numero di spettatori. Abbiamo quindi davanti a noi un’occasione d’oro per dimostrare al mondo i valori più alti del nostro sport e, così facendo, di dare un grande esempio. Vorremo anche assicurare a tutti che questo weekend presteremo ancora più attenzione a ciò che accade in pista per il bene di questo sport“.