Domenica 4 Dicembre

Moto Gp, Shuhei Nakamoto: “siamo tutti nella stessa situazione”

L’elettronica nuova ancora non convince i team di Moto Gp, ma Nakamoto ha fiducia

Sembra che non tutti si trovino bene col nuovo pacchetto elettronico, in particolar modo Honda e Yamaha. Marquez è caduto due volte nei giorni scorsi durante i test a Jerez e, probabilmente, la causa è proprio l’elettronica nuova. Shuhei Nakamoto, il vice presidente della Honda, però ha fiducia: “non abbiamo avuto abbastanza tempo per capire l’elettronica del tutto. Il software funziona in maniera molto differente dal nostro software con cui eravamo abituati a lavorare – ha spiegato Nakamoto -. Penso che anche la Yamaha e la Ducati siano in una situazione simile. Gli ingegneri non sanno come si deve utilizzare questo software esattamente. Attualmente vi è questo software, una sorta di via di mezzo tra l’open-software e il nostro software utilizzato in passato. Magneti Marelli ha una strada difficile da percorrere, perché posso immaginare che il tempo non sia abbastanza per raggiungere il livello di un software di fabbrica”.