Mercoledi 7 Dicembre

Moto Gp, papà Graziano ha paura di Marquez

Torna a parlare Graziano Rossi, papà di Valentino, in attesa di sapere quale sarà la decisione presa dal Tas

Manca poco per conoscere la decisione del Tas sul ricorso presentato da Valentino Rossi la scorsa settimana per avere annullata o ridotta la pena inflittagli dopo il Gran Premio della Malesia e manca poco per il grande evento. Graziano Rossi, papà di Valentino è pronto a tutto. Apprezza il fatto che suo figlio sia amato in tutto il mondo e che siano in tantissimi a stare dalla sua parte: “per fortuna mi sembra che Valentino in questi giorni riscuota molte più approvazioni che disapprovazioni. La sfiga è che all’inizio, nell’immagine che ha fregato anche noi, sembrava che Valentino avesse dato un calcio e questo ha mandato tutti in una direzione poi rivelatasi errata. Certo, partisse ultimo sarà tutto difficile, ma i conti li facciamo alla fine“. Graziano ha però paura di Marquez, che visti i precedenti non si sa come potrebbe comportarsi: “ho affittato un pulmino e partiamo in sette per Valencia. Cosa mi aspetto? Io, come Valentino e tutti quelli che gli stanno intorno, ci chiediamo cosa farà Marquez. Può essere che continui su quella linea e allora sarà un gran casino. Io spero che la direzione gara provi a risolvere tutto prima. Fossi Valentino non mi sentirei protetto da chi gestisce il tutto, non si può permettere che uno dei piloti più forti corra contro di te, non è ammissibile, non ha una logica. Già a Sepang c’erano i presupposti di riprendere i piloti e non è stato fatto, non so se per incapacità o mala gestione“. Per quanto riguarda il comportamento di Jorge Lorenzo ha aggiunto: “la sua brutta figura ha iniziato a farla da subito, doveva solo star zitto. Alla fine è quello che esce peggio, è uno che pur di vincere è disposto a tutto, in modo quasi disonesto. Non credo ad un accordo con Marquez, magari ad incontrarsi sono stati i manager dei due…