Venerdi 9 Dicembre

Moto Gp, Marquez risponde alle accuse di Valentino

LaPresse/Reuters

Marc Marquez replica alle accuse lanciate da Valentino Rossi dopo la gara di Valencia e la vittoria di Jorge Lorenzo

Dopo le accuse di Valentino Rossi a Marquez per il suo comportamento avuto in pista il pilota della Honda decide di replicare e dire la sua. “Ho sentito quello che ha detto Valentino, che ha messo in dubbio la mia gara e quella di Dani, e per me, che sono un pilota che da’ sempre il 100% per vincere, e’ una mancanza di rispetto, un insulto“, queste le dichiarazioni di Marquez. “Le parole di Valentino pesano molto sui tifosi, ha fatto valere il suo carisma per tutta la carriera ed e’ il punto di riferimento di ogni pilota ma per me, per quella che e’ la mia mentalita’, dire che non ho voluto vincere e che sono andato in pista per aiutare un altro pilota e’ offensivo perche’ salgo in moto sempre per vincere – le parole di Marquez riportate da ‘Marca’ – Se avessi voluto fare da guardaspalle a Lorenzo avrei girato a 5 o 10 secondi da lui, non a due decimi. Sarebbe stato piu’ semplice non correre rischi. E’ davvero dura sentire queste cose perche’ ho dato il 100%, come quando in Australia ho regalato a Rossi 5 punti. Dire che ho fatto da tappo e’ un insulto, accusarmi di non dare tutto equivale a un insulto e a una mancanza di rispetto. A un pilota vincente come il sottoscritto non passa per la testa“. “Mi accusa di aver fatto da guardaspalle quando invece ho cercato di vincere e ho rischiato molto per i primi 20 giri per rimanere vicino a Jorge ma quando stavo preparando l’attacco finale e’ arrivato Dani e col suo sorpasso abbiamo perso tempo entrambi“, ha concluso poi Marquez.