Sabato 3 Dicembre

Moto Gp, Jorge Lorenzo su Rossi: “non si può avere sempre ragione”

LaPresse/REUTERS

Nuove dichiarazioni di Jorge Lorenzo sul suo successo in Moto Gp, sulle polemiche nate nelle ultime settimane e sul rapporto con Valentino Rossi

Ad una settimana dalla fine della stagione 2015 di Moto Gp, Jorge Lorenzo torna a parare della sua vittoria, del campionato appena terminato e ancora una volta delle polemiche nate nelle ultime settimane. Il neo campione del mondo è certo di aver meritato il titolo: “mi sono ritrovato 29 punti dietro il leader del Campionato e avevo bisogno di reagire al più presto, così a Jerez mi sono detto “ok Jorge, devi solo andare lì e guidare al meglio, senza pensare, solo seguendo il tuo istinto” e questo è quello che ho fatto! Ha funzionato tutto alla perfezione e da lì è stato l’inizio di tutto”, ha raccontato Lorenzo a MotoGP.com.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Poi a Valencia “sapevo che Valentino sarebbe finito quarto e che se Marc o Dani mi passavano, il mondiale era perso. Mi sono messo a pregare che non accadesse nulla. Ma non immaginavo che anche loro avevano gli stessi problemi con l’anteriore a fine gara e abbiamo vinto gara e Campionato all’ultimo round! Nella maniera più drammatica ed emozionante“, ha continuato il pilota Yamaha. La gara di Valencia e la partenza di Valentino Rossi dall’ultima postazione della griglia per Lorenzo poco importano: “l’unica cosa che posso dire è che sono stato il ​​pilota con più vittorie quest’anno, cinque pole position, oltre duecentosettanta giri in testa alla gara contro i cinquanta di Valentino e tante altre sessioni di libere sempre leader, in prima posizione … E poi arriviamo a Valencia e di colpo arrivano: pole position, giro veloce in gara e vittoria . La maniera più difficile e consistente di dimostrare a tutti che mi sono meritato il titolo mondiale.”  Lorenzo non ha potuto infine parlare delle polemiche nate dopo le dichiarazioni del “Dottore” di Tavullia: “Valentino è stato sempre molto intelligente nel parlare ai media, ma non si può avere sempre ragione. Devi capire cos’è la cosa migliore da fare o da dire. È ovvio che i rapporti siano diventati un pò più tesi, specialmente dopo Sepang, dove entrambi abbiamo espresso la nostra opinione. Penso che il passato si dimentica e in futuro tutto tornerà alla normalità”.