Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Jorge Lorenzo: “sono diventato una leggenda Yamaha”

LaPresse/Reuters

Jorge Lorenzo tra passato presente e futuro, ecco le sue ambizioni per la prossima stagione

Jorge Lorenzo protagonista ieri di un botta e risposta su Twitter con i fan di Valentino Rossi, ha lasciato nuove dichiarazioni in un’intervista a Speedweek.com, nella quale ha parlato del suo rapporto con la Yamaha e della sua voglia di concludere con il team di Iwata la sua carriera. “Mi sento protetto e sostenuto da Yamaha. Era il 2008 e avevo 20 anni quando ho esordito nella MotoGP. Ho sempre avuto una moto competitiva, sono stato trattato alla pari dalla Yamaha, nel 2008 e 2009, cioè nel periodo in cui Valentino è stato il pilota principale. Ancora oggi ho la moto migliore a disposizione”, ha dichiarato Lorenzo.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Voglio finire la mia carriera con la Yamaha e poi il più a lungo possibile agire come ambasciatore per questa azienda.- ha continuato il pilota maiorchino – Con questo terzo titolo mondiale della MotoGP sono diventato una leggenda Yamaha, come Agostini, Roberts, Lawson e Rainey. Questa era la mia intenzione”. Lorenzo punta ancora in alto, e ambisce ad un nuovo titolo mondiale ma è consapevole delle difficoltà che ci sono: “contro rivali come Marc, che è ancora molto giovane, molto ambizioso, molto veloce e molto aggressivo, il nostro compito non è facile. Quest’anno siamo stati fortunati che è caduto molte volte. Senza queste cadute avrebbe potuto lottare contro di noi per il titolo fino alla fine.Anche Dani è migliorato nella seconda metà della stagione, ha la velocità e l’ambizione come in passato. Ducati è notevolmente migliorata. Sarà emozionante. Ma ho fiducia in Yamaha. Sono sicuro – ha concluso il neo-campione del mondo – che troveranno un modo per rendere la moto per il futuro ancora più veloce”.