Sabato 3 Dicembre

Moto Gp, Guido Meda non le manda a dire a Marquez

LaPresse/Piero Cruciatti

Guido Meda torna a parlare di Marquez, Rossi e del futuro della Moto Gp

Guido Meda è uno che non le manda a dire e dopo quanto accaduto in Moto Gp non ha perso occasioni per dire tutto ciò che pensa. Sui social, in diretta su Sky Meda ha sempre parlato senza peli sulla lingua e continua a farlo. Intervenuto nella trasmissione radiofonica “Tutti Convocati” Meda ha parlato di Moto Gp ma anche dei fatti accaduti a Parigi venerdì scorso: “i fatti di Parigi aiutano a dare alle polemiche sportive come quella tra Rossi e Marquez la dimensione che meritano. Per essere un campione devi avere anche un po’ di cinismo e cattiveria, Marquez però ha spostato il confine del fair play”. Il giornalista, telecronista e appassionato di Moto Gp ha poi parlato del futuro della Moto Gp: “non mi intendo di audience, non so se le polemiche toglieranno pubblico alla MotoGP, per me dipenderà dai risultati di Rossi”. Per quanto riguarda il futuro del suo amico Valentino Rossi invece Meda dichiara: “la grande maggioranza dei commentatori avevano dato l’ultimo treno per Rossi passato già diversi anni fa, vedremo…”.