Lunedi 5 Dicembre

Moto Gp: Giovanni Malagò torna sul caso Rossi-Marquez-Lorenzo

LaPresse/Belen Sivori

Giovanni Malagò non ha apprezzato il gesto di Jorge Lorenzo che ha cercato di intromettersi nell’arbitrato tra Rossi e la FIM

A pochi giorni dall’ultimo e decisivo appuntamento di Moto Gp, il presidente del Coni Giovanni Malagò dice la sua su quanto sta accadendo tra i piloti Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo e, in particolar modo, sul tentativo di intromissione del pilota spagnolo Yamaha nell’arbitrato tra il “Dottore” di Tavullia e la FIM. “Trovo non elegante, per non dire stravagante, che Lorenzo si sia messo come terzo soggetto, anche se interessato, in una vicenda che, fino a prova contraria, coinvolge solo Rossi e Marquez – dichiara il numero 1 dello sport italiano – Valentino ha fatto un errore, è stato sanzionato e non sta a me giudicare se questa sanzione sia giusta o sbagliata perche’ sono situazioni di regolamenti e ci sono persone che hanno competenze specifiche. Ho detto che non trovo giusto che ci sia stata solo una sanzione nei confronti di Valentino e non anche nei confronti di Marquez e oggi ho letto che non e’ stata riconosciuta la testimonianza di Lorenzo. In ogni caso, e’ vero che e’ un concorrente di Rossi ma e’ anche un compagno di squadra“. “Ecco perche’ dico – conclude il presidente del Coni – che sto dalla parte di Valentino. Bisogna raccontarla tutta. Poi ho ricevuto tante mail e la stragrandissima maggioranza, anche di non italiani, la pensano in questo modo. Chi la vede diversamente va rispettato, io ho detto la mia“.