Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Flamigni ammette: “è doloroso”

Matteo Flamigni è deluso dal finale di stagione di Moto Gp, è stato doloroso per lui perdere dopo un anno di sacrifici

Sono passate ormai tre settimane dal finale amaro della Moto Gp. Il Gran Premio di Valencia ha incoronato vincitore Jorge Lorenzo lasciando una profonda delusione in Valentino Rossi, che nonostante l’incredibile rimonta (da ultimo a quarto), non ha potuto far nulla per vincere il suo decimo titolo mondiale. Non solo Rossi è rimasto deluso, ma anche tutti i suoi amici fidati, tra i quali c’è anche Matteo Flamigni, telemetrista della Yamaha del pilota di Tavullia ormai da anni. In un’intervista a “Il Resto del Carlino” Flagmigni ha dichiarato: “abbiamo fatto quello che era nelle nostre possibilità purtroppo non è bastato, non potevamo sapere quello che sarebbe successo davanti”. “Lavori un anno -ha continuato l’ingegnere parlando della gara di Valencia –, a fianco di un pilota del genere, facendo mille sacrifici e perdi tutto nell’ultima gara. È doloroso, per come abbiamo perso”. Flamigni però è comunque contento di poter lavorare con un pilota come Valentino: “nel 2004 – ha raccontato –stavo per vincere con Vale il mio primo mondiale. In Malesia, dopo il warm-up, mi dice: ‘Matte, c’è un problema alla moto’. Io mi sono preoccupato, mi sono incupito. E lui, come se niente fosse: ‘La moto non si impenna’. C’era il sistema anti-impennamento e lui già pensava al giro d’onore dell’ultima gara. È così, scherza, c’è un bellissimo rapporto con lui”, ha infine concluso.