Venerdi 9 Dicembre

Moto Gp, finalmente Valentino! “La mia passione non è svanita”

LaPresse/EFE

Dopo Jorge Lorenzo è il turno di Valentino Rossi in conferenza stampa a Valencia

E’ stato Jorge Lorenzo ad aprire la serie di conferenze stampe individuali di Valencia a differenza di quanto precedentemente dichiarato. Valentino Rossi slitta dunque al “secondo posto”. Sorridente come sempre e apparentemente sereno Rossi rompe il ghiaccio con queste parole: “sfortunatamente dovrò partire dal fondo della griglia e questo renderà il tutto molto difficile. Era già difficile comunque ma partendo dall’ultimo posto le cose in gara saranno molto più difficili da vari punti di vista. Ma comunque sono qui e dobbiamo cercare di impegnarci al massimo e mantenere la concentrazione, facendo un ottimo lavoro nel weekend per arrivare competitivi alla gara“.

 Lapresse/Reuters

Lapresse/Reuters

Alla richiesta di commentare quanto accaduto a Sepang e il verdetto del Tas il “Dottore” risponde: “Molte persone hanno parlato della gara di Valencia e dell’incidente e ho deciso di fare questo reclamo al Tas per cercare di capire se era possibile lottare per il campionato in un modo normale. Quello che è successo oggi è soltanto la conferma che dovrò partire dall’ultimo posto. Ancora non hanno deciso, dovremo aspettare del tempo. Carmelo (Ezpeleta) e il team ci hanno detto di non dire nulla di più riguardo al passato e sono d’accordo, dobbiamo concentrarci alla gara“. “E’ molto difficile dire quante possibilità abbia di vincere o perdere, dobbiamo vedere, dobbiamo provarci – continua Rossi – cercherò di essere competitivo, di recuperare più posizioni possibili. Cercherò di dare il massimo“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Per quanto riguarda il futuro Rossi conferma che continuerà a correre anche l’anno prossimo nonostante tutto: “Il mio sogno era quello di lottare per il campionato e dopo un’ottima stagione posso sì lottare ma di certo avrei voluto lottare in una situazione normale, per il resto questa situazione non modifica la mia passione, o la mia idea sul futuro, io correrò anche l’anno prossimo perchè io ho ancora il contratto“. Su quanto accaduto a Sepang il pilota Yamaha dichiara: “Rimpiango solo di essere andato così largo e di non aver seguito la mia traiettora normale”. Sul comportamento dei suoi colleghi in gara domenica Rossi dice: “correranno tutti normalmente, starà a me fare il mio percorso e cercare di superarli“. Sulla gara di Valencia Vale dichiara: “la pista di Valencia non è tra le mie preferite ma cercherò di fare del mio meglio”. A chi gli ha chiesto se qualcosa lo ha infastidito in questi giorni Vale ha risposto: “c’è stato qualcosa che mi ha dato fastidio di ciò che è stato detto in questi giorni, ma mi hanno chiesto di non parlare e rispetto questa richiesta, faremo i conti domenica sera“. C’è chi in sala gli fa notare che il padre di Jorge Lorenzo non fa il tifo per il figlio ma per il “Doc”, Vale dopo qualche risata risponde: “Ringrazio il Babbo di Lorenzo“. Sul suo stato d’animo ora a Valencia invece dichiara: “Sono un po’ deluso più che arrabbiato, mi dispiace non potermi giocare una chance che mi ero costruito dall’inizio dell’anno ma forse anche prima, alla resa dei conti mi si toglie la possibilità di giocarmela. Bisogna accettarlo“.