Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp: e per il sindaco di Cervera Marquez diventa esempio per i bambini

LaPresse/Reuters

In Spagna Marc Marquez non è ben voluto e ben visto da tutti, ma, quei pochi che lo “amano” sembrano un po’ esagerare con i complimenti

Di venerdì scorso la notizia che due giornalisti del programma televisivo “Le Iene” sarebbero stati aggrediti dalla famiglia di Marc Marquez. I due giornalisti si erano recati in Spagna per premiare il pilota Honda con uno strano trofeo, la “Coppa di Minchia”. Dopo questo episodio, in Spagna, a Cervera, la città del pilota, si è tenuta una manifestazione per sostenerlo e supportarlo dopo i “soprusi” (dal suo punto di vista) ricevuti e le infinite polemiche nate a causa del suo comportamento a Sepang. Secondo quanto riportato su As, il sindaco avrebbe letto un manifesto che elogia Marquez: “il suo costante sorriso, la sua attitudine positiva di lotta nobile e onesta è un esempio per i bambini di tutto il mondo che lo seguono con devozione“. Ognuno ha il proprio punto di vista e la propria idea, ma, a prescindere dalla reazione di Valentino Rossi (che può anche essere stata esagerata), il comportamento di Marquez tutto sembra tranne che “nobile e onesto”. Cosa dire poi del fatto che Marquez venga reputato un esempio per i bambini, se ancora egli stesso, spesso e volentieri, si comporta come tale?