Martedi 6 Dicembre

Moto Gp, cambio di programma a Valencia, Lorenzo parla per primo: “io e Vale miglior team del mondo”

LaPresse/Reuters

E’ Jorge Lorenzo il primo a parlare in conferenza stampa, non Valentino Rossi, ecco le sue dichiarazioni

A differenza di quanto detto precedentemente è Jorge Lorenzo il primo a parlare in conferenza stampa a Valencia. Dopo la “strigliata” avuta da Vito Ippolito in riunione il pilota maiorchino è molto trattenuto e chiarisce subito che non ha intenzione di parlare di quanto accaduto in passato, che si esprimerà solo a riguardo della gara di domenica e del futuro.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Solo una piccola parentesi per quanto riguarda la decisione del Tas: “dobbiamo rispettare la decisione che hanno preso, onestamente sono arrivato qui pensando soltanto al week end perchè è una cosa molto importante per me e non voglio parlare di nient’altro se non di quello che può accadere in pista. Riguardo al passato voglio solo dire che c’è stato un errore: sono pentito del gesto che ho fatto sul podio, voglio chiedere scusa perchè non è stato sportivo. Chiedo scusa soprattutto alle persone che l’hanno visto in televisione“. Molto autocontrollo oggi a Valencia per Jorge Lorenzo che a chi chiede chiarimenti sulle dichiarazioni di Sepang dice: “quello che ho detto a Sepang è quello che ho detto a Sepang, ora siamo a Valencia e voglio parlare solo di domani di sabato e della gara, anche per rispetto del campionato. Mi hanno parlato e mi hanno detto di rispettare il campionato. Adesso sono felice di essere qui e di correre per la Yamaha. Sono contento di poter vincere il titolo”. Non cambia nulla dopo la decisione presa dal Tas per Jorge Lorenzo: “non importa la decisione che è stata presa, la penalità resta la stessa ma se avessero cambiato la sanzione avrei corso allo stesso modo domenica. Non cambierà il mio modo di guidare. Cercherò di fare del mio meglio”.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Per quanto riguarda il futuro e le tante voci che in questi giorni hanno parlato di una rottura tra il pilota spagnolo e la Yamaha Lorenzo dichiara: “ho ancora un anno di contratto, la mia intenzione è di continuare alla Yamaha per sempre. Tutti i matrimoni hanno dei momenti di disaccordo e durante questi giorni possono accadere diverse cose ma il nostro futuro sarà lo stesso. E penso che io e Valentino insieme rimaniamo il miglior team del mondo“. Infine sul tentativo di intromissione nell’arbitrato tra Rossi e la FIM Lorenzo dice esplicitamente al giornalista che tenta di avere qualche informazione in più che non ha intenzione di rispondere.