Venerdi 2 Dicembre

Miss Italia Alice Sabatini ai microfoni di Sport Fair: “amo il palazzetto, non la TV. Michael Jordan punto di riferimento”

Intervista a Miss Italia Alice Sabatini: dal basket allo sport, una miss sportiva a 360°

Giovane e bella Alice Sabatini, oltre ad essere Miss Italia 2015 è anche una sportiva. Tutti la conoscono infatti come la Miss giocatrice di pallacanestro, un particolare che rimane impresso perchè solitamente l’immagine della più bella d’Italia non è associata a sport di contatto come quello della palla a spicchi. Niente mezze punte o yoga per Alice, che non ha paura di rompersi un’unghia in campo: è una che ama lottare fino alla fine, finchè ne ha le forze.

alice sabatini1Alice, in un’intervista a Sport Fair ha raccontato come ha iniziato da piccola a praticare hip hop e successivamente ginnastica artistica: “poi purtroppo l’insegnante di ginnastica artistica è andato via e ho continuato a ballare hip hop finché non ho partecipato a tre camp estivi di basket e da lì mi hanno chiamato a giocare nel Santa Marinella (squadra che milita in A2, ndr), io sono andata e ho portato avanti per un anno  sia hip hop che basket per poi dedicarmi completamente a quest’ultimo che pratico ormai da 8 anni“, ha detto Miss Italia 2015. Adesso però Alice ha troppi impegni in giro per l’Italia che la tengono lontana dal parquet ma la voglia di rimanere in forma e di tornare presto in campo con le sue compagne la spingono ad allenarsi in palestra appena ha un po’ di tempo libero “adesso mi limito a fare degli esercizi in palestra per mantenermi perché sono stata ferma per qualche mese e sono ingrassata (ride). Ero abituata ad allenarmi 7 giorni su 7, quindi fermarmi all’improvviso è stato pesante“, ha raccontato Alice.

italbasketLa bella Miss Italia dai capelli corti è stata di recente ospite della Nazionale italiana femminile di pallacanestro in occasione del primo match di qualificazioni per gli Eurobasket 2017, che si è tenuto sabato scorso a Lucca e che ha visto l’Italia “stracciare” l’Albania. Alice ha partecipato ad una seduta di allenamento insieme a Raffaella Masciadri e compagne, e ha seguito le riunioni di coach Andrea Capobianco. Un’esperienza unica e un sogno che diventa, anche se per poco, realtà: “la Nazionale è il top del top, se arrivi in Nazionale vuol dire che sei fortissima. Io non ci sono arrivata per le mie capacità sportive (per il momento, aggiungiamo noi), però andarci anche solo per potermi allenare con le giocatrici più forti che ci sono adesso mi ha reso felicissima“, afferma Alice. “Ho potuto fare loro l’in bocca al lupo per la partita di Manchester contro l’Inghilterra, hanno rivinto e sono felicissima. Sono un ottimo gruppo“, aggiunge Miss Italia parlando della Nazionale femminile di basket.

alice sabatini3Alice ha apprezzato molto anche il nuovo coach azzurro: “ho assistito alle riunioni tecniche dell’allenatore ed è molto moralista, lui parla prima di cuore e passione e poi di schemi, e questa è una cosa bella perché se non hai il sangue per giocare puoi fare tutti gli schemi che vuoi, ma non riuscirai a fare niente di buono“. Un sogno azzurro che però Alice forse insegue ancora: è giovanissima e ha tutte le possibilità per arrivare in alto e per indossare quella maglia azzurra come giocatrice vera, “ho voglia di tornare a giocare, questo è un anno transitorio, il prossimo anno si presume che gli impegni diminuiscano e quindi avrò la possibilità di tornare tranquillamente sul campo“, ha detto Alice. Tutti abbiamo visto durante la finale di Miss Italia il tatuaggio che Alice ha sulla coscia destra, Michael Jordan, il suo idolo: “lui ha scritto la storia del basket, non solo a livello tecnico ma anche a livello morale e personale. Amo la sua frase ‘io ho perso tante partite ho sbagliato tanti tiri ed è per questo che ho vinto tutto“, ha raccontato Alice.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Miss Italia, presa dai troppi impegni non riesce a seguire tutto lo sport e non ha una squadra del cuore, ma ama guardare le partite di pallacanestro “andando al palazzetto, non a casa davanti la televisione“.
Lo sport è fatica, divertimento, passione, gioia e dolore e Alice lo sa bene, “il gioco di squadra mi ha insegnato a capire con uno sguardo le mie compagne e le loro intenzioni. Lo sport dà valori sani, in alcuni casi ti leva dalla strada e ti insegna a lottare e faticare tantissimo per poi ottenere soddisfazioni uniche come anche semplicemente la vittoria di una singola partita“.

Alice prima di immergersi nuovamente nei suoi impegni che la costringono a star lontana dal parquet avrà la gioia di toccare nuovamente la sua amata palla a spicchi: “giocherò una partita il 17 con una squadra creata per una partita di beneficenza, poi il 19 con la mia squadra” haconcluso Miss Italia 2015.