Domenica 11 Dicembre

Milan, Calabria: “Maldini il mio idolo, sogno la Nazionale e di rimanere rossonero a lungo”

LaPresse/ Valter Parisotto

Il giovanissimo terzino del Milan, Davide Calabria, si racconta: “Per entrare al Milan ho fatto due provini, Maldini il mio idolo. Identifico la Nazionale con Buffon”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

E’ una delle rivelazioni di questo avvio di campionato del Milan: giovanissimo, italiano, proveniente dal  settore giovanile. E con un futuro che in molti prospettano assolutamente roseo: parliamo di Davide Calabria, terzino classe 1996 che sta velocemente scalando le gerarchie all’interno della rosa di Sinisa Mihajlovic. “Per riuscire ad entrare al Milan ho fatto due provini: uno a sei anni e uno a nove, il secondo è andato bene. Ho ricoperto tanti ruoli:  all’inizio giocavo come mediano, poi sono passato a fare la mezz’ala, poi l’esterno d’attacco. Infine mi sono specializzato come terzino, sia come sinistro che come destro. È inutile dire che il mio idolo è Paolo Maldini”. Una ‘confessione’ quasi scontata, quella rilasciata dal giocatore a VivoAzzurro.it. Nonostante la giovane età, Calabria ha già in mente quali sono gli obiettivi da raggiungere in futuro: “Vorrei restare al Milan più tempo possibile e poi conquistare la Nazionale maggiore. Io l’Italia la identifico con Buffon, è il giocatore simbolo”.