Martedi 6 Dicembre

Mihajlovic su Honda: “Non è Maradona o Messi, nessuno è indispensabile. Su Cerci e Luiz Adriano…”

LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic risponde in maniera piccata alla richiesta di Honda di essere ceduto: “nessuno è indispensabile, chi non sta bene può andare via”

Tre vittorie in nove giorni per riportare il sorriso in casa Milan. Alla vigilia della sfida con l’Atalanta Sinisa Mihajlovic alza la voce in conferenza, rispondendo così alle vicende che riguardano alcuni componenti della rosa. L’apertura riguarda Honda, che in settimana avrebbe chiesto la cessione a gennaio perché non impiegato con continuità: “Chi non sta bene se vuole può andare. Qua nessuno è indispensabile, in squadra non abbiamo né Maradona né Messi. Honda mi sembra abbia giocato comunque”.

Parole importanti anche su Cerci: “Sta giocando bene, migliora gara dopo gara. Il suo problema è sempre stato quello di trovare continuità durante la settimana. E’ uno dei pochi in Italia che riesce a saltare l’uomo, non poteva essersi dimenticato come si gioca a calcio”. Infine, una battuta su Diego Lopez e Luiz Adriano: “Lo spagnolo ha dimostrato di essere un uomo, ha giocato in condizioni non perfette e no si è mai lamentato. Voglio fare i complimenti a Luiz Adriano, che si sta allenando bene e comportando bene e sta riuscendo ad essere decisivo anche dalla panchina. In futuro giocherà di più”.