Lunedi 5 Dicembre

Juve, le confessioni di Morata: “Buffon intimorisce, Pirlo era un elemento chiave”

LaPresse/Daniele Badolato

Torna a parlare Alvaro Morata, l’attaccante spagnolo della Juventus si racconta: “A Torino vivo bene, ringrazierà per sempre Pirlo”

Il bello di notte, parte seconda. Perché Alvaro Morata si esalta alle luci dei riflettori, meglio se accompagnate dalla melodia della Champions League. L’attaccante spagnolo della Juventus si racconta a ‘El Pais’: “Durante i viaggi mi metto a guardare video di attaccanti per imparare, migliorare”. Spirito di sacrificio e umiltà, Morata parla della sua avventura italiana: “A Torino vivo bene, è una città piccola ma accogliente. Generalmente passeggio per il centro, con amici o il mio cane. Conduco uno stile di vita differente rispetto a quello che avevo a Madrid: qui resto molto a casa”.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Morata, analizza poi le vicende di campo. Iniziando dagli allenamento contro Buffon: “Un po’ intimorisce. Lui e Casillas sono i due che più mi hanno intimorito: ti si blocca la mente quando ti trovi contro loro due”. Passando per Pirlo: “Manca a tutti, mi serviva palloni perfetti. Come persona era chiave per il nostro spogliatoio, uno davvero super simpatico. Mi parlava spesso prima delle partite, lo ringrazierò sempre per quanto mi ha dato”.