Sabato 10 Dicembre

Inter, Mancini su Pirlo: “nel calcio puo’ succedere di tutto. Su Icardi e Kondogbia…”

LaPresse/Reuters

Tanti i temi affrontati dall’allenatore dell’Inter Roberto Mancini in conferenza stampa: da Icardi a Kondogbia, passando per il ‘sogno’ Pirlo

Tra campo, con la ‘questione Icardi’ ad occupare la scena, e pensieri futuri di mercato. E qui, l’attenzione non può che essere rivolta ad Andrea Pirlo:Non è vero che gli ho parlato – ha precisato l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Torino– ma nel calcio può succedere di tutto. Non so quale sono le sue intenzioni, sicuramente Pirlo non è un giocatore normale: è un campione, capisce il gioco prima degli altri. Adesso che è finta l’MLS magari vorrà riposarsi, noi in futuro potremmo cercare giocatori con quelle caratteristiche visto che in rosa abbiamo molti centrocampisti dalla grande potenza fisica”.

Tra loro, anche Kondogbia:Non ha ancora conoscenza del calcio italiano, è un ragazzo timido, sensibile e molto giovane. Bisogna solo avere pazienza e aspettarlo”. Un altro giovane, ma che la Serie A la conosce bene è Mauro Icardi: “La panchina con la Roma non doveva trasmettergli niente, capita in tutte le squadre che alcuni big a volte non partano dall’inizio. Sono scelte che ogni allenatore fa, sappiamo che prima o poi inizierà a fare gol, ne abbiamo bisogno. Se sarà titolare? Deciderò oggi, spero di no sbagliare la formazione”.