Domenica 4 Dicembre

Incredibile gesto di violenza in Russia: un calciatore tira un pugno all’arbitro [VIDEO]

LaPresse/Gerardo Cafaro

Il giocatore Mikayilov non accetta il fischio dell’arbitro e lo stende con un pugno da KO

Il calcio ci ha spesso abituato a episodi di violenza inaudita, tanto in campo quanto sugli spalti fra tifosi di fazioni avversarie e per questo mosse da un odio sportivo incomprensibile, che spesso cominciano la loro guerra ben prima dell’incontro e fuori dalla stadio.

Quello che è successo in Russia, durante una partita di calcio a 5, non rappresenta una novità ma stupisce per la violenza con cui il tutto si è generato e prodotto in pochi attimi: il calciatore Sarhan Mikayilov non accettando il fischio avverso dell’arbitro, prima gli lancia contro il pallone e quando il direttore di gara si avvicina a lui per estrarre un più che meritato cartellino, gli rifila un cazzotto in faccia di una violenza incredibile.

Resterebbe da capire perché si arrivi a un simile gesto ma la mente umana tante volte ci mette di fronte a misteri difficilmente risolvibili: adesso si deve solo sperare in una punizione che si traduca in una squalifica esemplare.