Sabato 10 Dicembre

Il mondo del rugby ricorda Jonah Lomu: l’idolo non c’è più

LaPresse

La morte di Lomu genera lacrime e tristezza: il mondo del rugby lo piange e lo ricorda

Il mondo del rugby piange il grande Jonah Lomu e si scatena il cordoglio unanime di amici, parenti e colleghi: l’uomo che pareva indistruttibile è stato stroncato da una terribile malattia, la stessa che non aveva temuto di rivelare al mondo intero, dimostrando la sua natura di uomo fragile. La leggenda della Nuova Zelanda ha segnato un’epoca, un’ispirazione per un’intera generazione di rugbysti.
LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

“Volevo imitarti, eri impressionante..ti guardavo giocare mi hai fatto appassionare ancora di più al rugby RIP”, così ha scritto l’azzurro Mirco Bergamasco su Twitter.

Sconvolta anche un’altra icona della palla ovale, quel Jonny Wilkinson che regalò una Coppa del Mondo all’Inghilterra non più di 10 anni fa: “Sono devastato dalla notizia. Lomu era la più grande superstar, e un uomo favoloso”.
Le reazioni continueranno ad arrivare numerose: la superstar Lomu ha lasciato un mondo che lo amava e lo ammirava incredibilmente.