Giovedi 8 Dicembre

Il calcio che emoziona, nella gara tra Foggia e Lupa Castelli under 17 vince il fair play

Sul risultato di parità, l’attaccante foggiano Palmieri ha calciato fuori il pallone, pur essendo solo davanti al portiere, per permettere i soccorsi ad un avversario infortunato

Fair Play, fortissimamente fair play. C’è davvero bisogno di raccontare momenti positivi ed emozionanti in un momento in cui il calcio soffre per gli attentati di Parigi. Siamo a Tor Bella Monaca, a Roma, e si sta disputando la gara del campionato under 17 tra Lupa Castelli Romani e il Foggia.

foggiaMancano quindici minuti alla fine della partita e le squadre sono ferme sull’ 1-1 quando, al termine di un’azione di gioco, l’attaccante foggiano Pipoli si trova a tu per tu con il portiere avversario. “Caccia fuori il pallone” urlano dalla panchina, motivo? Un giocatore della Lupa è fermo a terra dolorante. Il giovane attaccante, pronto a colpire verso la porta, non ci pensa due volte e si ferma. La reazione dell’ambiente è meravigliosa. L’allenatore della squadra romana, Marco Angelocore, corre verso la panchina foggiana ad abbracciare tutti, i genitori presenti ad assistere alla gara si lasciano andare ad un lungo applauso, mentre l’allenatore del Foggia Palmieri commenta: “è stato un gesto spontaneo, venuto dal cuore. Provo un forte sentimento d’orgoglio.

palmieri E’ stata un’emozione fortissima. Più bella di una vittoria, una tra le più forti della mia carriera. Il nostro compito – prosegue – è quello di educare e insegnare prima di tutto. Non è semplice con ragazzini di quindici o sedici anni, ma quando poi succedono fatti come questi, non puoi che essere orgoglioso“. Questa volta il risultato non conta, hanno vinto tutti, ha vinto lo sport.